Paese che vai, pane che trovi…

Che il pane possa diventare ingrediente per panzanella, zuppa, minestra, perfino tortino al cioccolato, è risaputo e pure buono. Fatto in mille ricette, il pane è uno degli alimenti principi della cultura mediterranea, e lo si ritrova di grano tenero, di grano duro, di semola, ai cereali, all’uvetta, alle olive…In Sardegna, nel sassarese, e in particolare nel piccolo villaggio di Bonorva, esiste una specialità di semola, il pane zichi con il quale si realizza…la pasta! Il pane viene trattato come se fosse pasta e condito con sughi prelibati. Si tratta di un pane di semola di grano duro noto per la sua capacità di conservazione e quindi utilizzato in cottura. Una delle ricette più famose che ne prevede il suo impiego è il Pane a Fittas: si taglia in striscioline non troppo sottili lo zichi raffermo e lo si sbollenta per qualche minuto in abbondante acqua salata. Incredibile ma vero, i tocchetti di pane iniziano ad arricciarsi e ad assomigliare sempre di più a una pasta. A quel punto, come tale viene trattato: si bolle in pentola e si condisce con il sugo che si preferisce. In genere, va benissimo un semplice sughetto al pomodoro. Il pane zichi si può acquistare nelle botteghe di Bonorva, ma anche degustare come pasta in uno dei tanti ristorantini della zona. In particolare, nella vicina Rebeccu (paese fantasma estremamente affascinante, che ospita una volta l’anno un festival cinematografico e poi si assopisce per altri dodici mesi) c’è un ristorante (l’unico in paese) dove si può gustare questo piatto delizioso.

 Dove mangiare il Pane a Fittas

Ristorante Su Lumarzu, Rebeccu (Bonorva): ristorante casereccio che propone piatti della migliore gastronomia dell’entroterra sardo; come abbinamento: ottimo Cannonau. Tel. 0039 079 867933

 foto di copertina  Bonorva Rebeccu autore Gianni Careddu

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Scroll to Top